Schweizerischer Gemeindeverband
Association des Communes Suisses
Associazione dei Comuni Svizzeri
Associaziun da las Vischnancas Svizras
Insieme per comuni forti
 
 
1
2
3

Un’Assemblea generale particolare: silenziosa, ma con una partecipazione record

A causa della pandemia, la 67a Assemblea generale dell’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) è avvenuta in forma scritta. L’affluenza è stata del 23 per cento. I delegati hanno eletto sei nuovi membri di Comitato, in carica dall’11 giugno 2020, e hanno approvato tutti gli altri affari in aggiunta alle modifiche statutarie.

In genere le assemblee generali dell’ACS non si occupano solo di questioni statutarie, ma offrono sempre anche interessanti programmi quadro – con interventi di consiglieri federali, entusiasmanti presentazioni e vivaci dibattiti. L’Assemblea generale si svolge alternativamente nelle diverse parti del Paese, l’ultima si è tenuta a Bellinzona. Quando si svolge a Berna in concomitanza con la fiera specialistica Suisse Public, i partecipanti hanno inoltre la possibilità di informarsi sulle innovazioni, sugli ultimi prodotti e sui nuovi servizi nel settore pubblico. Soprattutto, però, le assemblee generali dell’ACS sono un’ottima occasione per uno scambio personale tra i rappresentanti comunali e i colleghi. In tempi di Coronavirus è tutto un po’ diverso. A causa della pandemia, sulla base dell’ordinanza COVID-19 del Consiglio federale del 16 marzo 2020 quest’anno il Comitato ha deciso di tenere l’Assemblea generale in forma scritta.

Cambiamenti in Comitato
La procedura scritta si è svolta senza intralci e tutte le proposte del Comitato sono state sostenute dall’Assemblea generale. Un aspetto positivo da sottolineare è la partecipazione al voto, che ha raggiunto il 23 per cento (361 su 1573 membri), superando dunque la quota media di un’Assemblea generale «fisica».
Un punto particolarmente importante all’ordine del giorno di quest’anno era il rinnovo generale del Comitato, soprattutto perché con il termine della legislatura 2016-2020 si sono dimessi alcuni membri di lunga data. I sei nuovi candidati proposti ed eletti in Comitato sono: Claudine Wyssa, sindaca di Bussigny (VD); Irène May, sindaca di Ingenbohl/Brunnen (SZ); Gérald Strub, sindaco di Boniswil (AG); Christian Zuber, sindaco di Soyhières (JU); Felice Dafond, sindaco di Minusio (TI); e Boris Tschirky, sindaco di Gaiserwald (SG). Anche gli attuali membri del Comitato sono stati rieletti e Hannes Germann, Consigliere agli Stati di Sciaffusa, è stato confermato alla carica di Presidente. Il nuovo Comitato dell’ACS conta 16 membri, come il precedente. I nuovi membri del Comitato saranno presentati nella rivista «Comune Svizzero» che sarà pubblicata a metà agosto 2020.

Modifiche statutarie e nuovo ufficio di revisione
I delegati hanno approvato anche le proposte di modifica degli statuti, entrate in vigore subito dopo la decisione dell’Assemblea generale. Sintesi delle principali modifiche (per maggiori dettagli si veda qui):

  • Periodo di tempo vincolante e usuale (un anno) per l’attività dell’ufficio di revisione.
  • Anche in futuro gli affari continueranno a essere annunciati e messi all’ordine del giorno come è consuetudine. In casi particolari, gli affari possono essere presentati all’Assemblea generale in maniera spontanea. Il presente complemento si fonda sull’articolo 67b capoverso 3 del Codice civile svizzero. Tuttavia, tali casi devono rimanere l’eccezione alla regola.
  • Sancita la competenza finanziaria del Comitato in modo da disporre di maggiore flessibilità, ad esempio, per la realizzazione di progetti particolari. È inoltre previsto che determinati compiti (ad es. operativi) possano essere svolti dal segretariato. L’esplicitazione di un termine preciso di dieci giorni per la convocazione delle sedute rende vincolante il processo operativo.
  • Aumento del quorum del Comitato e rafforzare così il Comitato come organo decisionale politico.

L’Assemblea generale ha inoltre approvato la proposta del Comitato di conferire il mandato di revisione per l’esercizio 2020 alla società «Schönenberger Die Treuhänder AG» di Muri bei Bern. I delegati hanno inoltre approvato gli altri affari statutari – verbale dell’Assemblea generale 2019, rapporto annuale 2019, conto annuale 2019 e quote associative 2021 (invariate) – e hanno quindi concesso al Comitato il discarico ordinario per l’esercizio 2019.

Il piacere di ritrovarsi
«La procedura scritta ha funzionato alla perfezione, vogliamo ringraziare tutti i partecipanti per la loro collaborazione e la loro fiducia», afferma il presidente dell’ACS Hannes Germann. «Al contempo, non vediamo l’ora di vederci per il consueto scambio personale e interattivo in occasione della nostra Assemblea generale del prossimo anno.» La 68a Assemblea generale dell’ACS si terrà a giugno 2021 nell’ambito della fiera specialistica Suisse Public a Berna.

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen