Schweizerischer Gemeindeverband
Association des Communes Suisses
Associazione dei Comuni Svizzeri
Associaziun da las Vischnancas Svizras
Insieme per comuni forti
 
 
1
2
3

Archivio news

  • Seminari regionali sul sostegno precoce in comuni di piccole e medie dimensioni

    Sei seminari regionali presenteranno i risultati di un sondaggio presso i comuni e un nuovo strumento orientativo appena sviluppato per l’attuazione delle strategie comunali e dei piani volti al sostegno precoce nei comuni di piccole e medie dimensioni. I seminari sono parte integrante del progetto «I comuni come piattaforma strategica ed elemento di rete nel campo del sostegno precoce», che l’ACS e l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali realizzano nell’ambito del Programma nazionale di prevenzione e lotta alla povertà in Svizzera (Programma nazionale contro la povertà), in stretta collaborazione con l’Unione delle città svizzere.

  • Elettromobilità: Guida per le città e i comuni

    La nuova Guida all’elettromobilità di SvizzeraEnergia sostiene le città e i comuni nella promozione dell’elettromobilità, illustrando concrete proposte d’intervento e fornendo numerosi esempi pratici. La guida è suddivisa negli ambiti di intervento: pianificazione, assunzione di un ruolo esemplare, informazione e consulenza, infrastrutture e servizi e contiene numerosi riferimenti e link a ulteriori informazioni e a importanti uffici di contatto. La guida è rivolta innanzitutto ai decisori a livello comunale e municipale, ma anche ai pianificatori del traffico, agli architetti e ad altri progettisti specialistici.

  • Nuova presa di posizione

    L’ACS ha espresso le sue posizioni sulla fase di ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria 2030/35 (FA 2030/35).

  • «Comune Svizzero» edizione speciale: Usanze e tradizioni nei comuni

    L’edizione di dicembre di «Comune Svizzero» è un numero speciale interamente dedicato alle usanze e alle tradizioni svizzere. Grazie a questo variopinto spaccato che spazia dall’Argovia a Friborgo e da Zurigo al Ticino, il numero speciale «Usanze e tradizioni» intende offrire uno sguardo sull’impressionante ricchezza storica e culturale del nostro paese.

  • Aperte le iscrizioni per l’esame federale di professione «Specialista in amministrazione pubblica»

    L’Associazione «Organizzazione svizzera d’esame formazione professionale superiore in amministrazione pubblica» (FPS ap) organizza dal 18 a 20 giugno 2018, per la prima volta in tutta la Svizzera e presso sedi decentralizzate scelte in funzione delle regioni linguistiche, l’esame federale di professione «Specialista in amministrazione pubblica». Le candidate e i candidati possono ora iscriversi all’esame. L’ACS è membro fondatore dell’associazione FPS ap.

  • 20 anni al servizio dei genitori e bebè

    Più che mai, i genitori stanno affrontando sfide significative e devono filtrare le innumerevoli informazioni su internet. BabyGuide - Il Manuale ufficiale Svizzero accompagna i genitori con informazioni affidabili di prima mano sulla gravidanza, la nascita e i primi 3 anni del bambino. Disponibile gratuitamente su prescrizione in farmacia/drogheria, ha lo scopo di migliorare le competenze e l'auto-responsabilità dei genitori. Questo documento di riferimento informa anche sui servizi dei Comuni.

  • Vi auguriamo un bellissimo Natale e uno splendido anno nuovo!

    La sede dell’ACS è chiusa da sabato 23 dicembre fino martedì, 2 gennaio.

  • Progetto fiscale 17: aumentare la quota-parte dei cantoni e rafforzare la clausola sulla considerazione dei comuni

    L’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) chiede che nel Progetto fiscale 17 (PF17) la quota-parte dell’imposta federale diretta versata ai cantoni vada riportata al 21,2 per cento. E che i cantoni siano tenuti a compensare i comuni in modo adeguato. L’ACS appoggia il PF17 unicamente se non comporta svantaggi sproporzionati per i comuni. Con il progetto attuale ciò non è garantito.

  • L’Associazione dei Comuni Svizzeri dice No all’iniziativa No Billag

    L’iniziativa No Billag minaccia le 34 emittenti radiofoniche e televisive che percepiscono una parte dei proventi del canone. L’iniziativa mette così in discussione la diversità mediatica e il pluralismo di opinioni. Inoltre compromette la varietà linguistica e culturale della Svizzera. L’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) respinge pertanto l’iniziativa all’unanimità.

  • Reto Lindegger lascia l’Associazione dei Comuni Svizzeri

    Reto Lindegger, direttore dell’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS), lascia l’associazione al più tardi per la fine del 2018 per raccogliere una nuova sfida. Nei suoi quattro anni di attività in veste di direttore, Reto Lindegger ha riposizionato l’associazione e l’ha diretta con grande impegno.

  • Sostegno ideale al referendum dei Comuni a livello federale

    Siete membri di un esecutivo comunale e approvate la proposta dell'Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) di istituire un referendum dei Comuni a livello federale?

  • Manno, un esempio virtuoso di sviluppo centripeto

    La riqualifica degli spazi pubblici e la riduzione del traffico veicolare di stazionamento e di transito: il Comune di Manno, 1300 abitanti, ha deciso la rivitalizzazione del nucleo storico.

  • «La densificazione comporta costi aggiuntivi considerevoli»

    Con la rivista legge sulla pianificazione del territorio (LPT), le sfide per i comuni sembrano essere chiaramente aumentate: lo afferma Lukas Bühlmann, direttore dell’Associazione svizzera per la pianificazione del territorio (ASPAN).

  • «Sviluppo centripeto non equivale a densificazione»

    Per alcuni comuni, i presupposti della densificazione rappresentano una sfida. Anita Grams dell’Istituto per lo sviluppo territoriale e paesaggistico dell’ETH di Zurigo ci offre qualche suggerimento.

  • Sviluppo spaziale, tema focale dell'edizione attuale di «Comune Svizzero»

    L’edizione di novembre della rivista «Comune Svizzero» è online. Tema centrale è il Sviluppo spaziale.

  • «in comune»: il futuro è partecipativo

    Motivare i Comuni e sostenere i loro sforzi volti a coinvolgere maggiormente i cittadini nella politica comunale: questo è l’obiettivo del progetto «in comune». Il nome parla da sé: l’intento è di portare avanti il Comune «in comune».

  • Nuove prese di posizione

    L’Associazione dei Comuni Svizzeri (ACS) ha espresso le sue posizioni sulla Revisione della legge sulle forze idriche: normativa in materia di canoni per i diritti d’acqua dopo il 2019, sull’Approvazione della Convenzione del Consiglio d’Europa del 3 luglio 2016 su un approccio integrato in materia di sicurezza fisica, sicurezza pubblica e servizi in occasione di incontri calcistici e di altre manifestazioni sportive e sulla Revisione delle prescrizioni concernenti la licenza di condurre.

  • Iniziativa per la bici: l'ACS appoggia il controprogetto diretto del Consiglio federale

    L’ACS è stata sentita a Losanna dalla Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio degli Stati (CTT-S) in merito all’iniziativa popolare «Per la promozione delle vie ciclabili e dei sentieri e percorsi pedonali (Iniziativa per la bici)». L’ACS si adopera da tempo affinché la Confederazione e i Cantoni tengano maggiormente conto degli sforzi innovativi delle città e dei Comuni volti a promuovere l’integrazione delle diverse forme di mobilità. In tale contesto, giudica opportuno il controprogetto diretto all’iniziativa: la Confederazione si limita all’informazione e ai compiti di coordinamento ed elabora una semplice legislazione di base. L’ACS respinge invece l’iniziativa popolare.

  • Rifiuti biogeni: molto potenziale ancora disponibile

    Quasi tutti i Comuni svizzeri raccolgono separatamente i rifiuti biogeni, di cui solo poco meno della metà giunge negli impianti di compostaggio e di fermentazione. Questi sono i risultati di un’indagine commissionata dall’UFAM.

  • Dialogo culturale nazionale: occorre rafforzare la partecipazione culturale

    Nell’incontro del 6 novembre 2017 il Dialogo culturale nazionale ha discusso l’avanzamento dei lavori secondo il programma stabilito per gli anni 2016–2020 e ha preso atto dei buoni progressi compiuti. I partner verificheranno la possibilità di pubblicare una panoramica comune sulla partecipazione culturale. Nel 2018 è prevista inoltre una rilevazione per la prima statistica nazionale dei monumenti storici.

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen