Schweizerischer Gemeindeverband
Association des Communes Suisses
Associazione dei Comuni Svizzeri
Associaziun da las Vischnancas Svizras
Insieme per comuni forti
 
 
1
2
3

Consultazione sui rifiuti industriali

A metà gennaio, in occasione di una consultazione presso la Commissione dell'ambiente, della pianificazione del territorio e dell'energia del Consiglio degli Stati, l'ACS si è impegnata per l'accoglimento della mozione Fluri «No alla completa liberalizzazione del mercato dei rifiuti industriali». L'azione è stata intrapresa congiuntamente alla Conferenza svizzera dei direttori delle pubbliche costruzioni, della pianificazione del territorio e dell'ambiente, all'Unione delle città svizzere (UCS) e all'Associazione svizzera dei gestori degli impianti di valorizzazione dei rifiuti.

La mozione del consigliere nazionale Kurt Fluri (PLR) chiede che lo smaltimento dei rifiuti di piccole e medie imprese rimanga di competenza di cantoni e comuni. Le associazioni comunali ritengono che la mozione consenta una liberalizzazione moderata per le grandi aziende ed eviti danni collaterali nel finanziamento dell'infrastruttura di base in materia di gestione dei rifiuti. «Nel contempo viene mantenuta la necessaria sicurezza di pianificazione per gli impianti di smaltimento di diritto pubblico», affermano l'ACS e l'UCS. Con la mozione Fluri si manterrebbero gli incentivi per la raccolta differenziata nelle aziende e si eviterebbero inutili pratiche burocratiche, controlli e il turismo dei rifiuti. La mozione Fluri è stata accolta dal Consiglio nazionale il 4 marzo 2013 e si contrappone alla mozione dell'ex consigliere agli Stati Carlo Schmid «Nessun monopolio nel trasporto e nello smaltimento dei rifiuti industriali», rimessa al Parlamento nel 2007 e confluita nella revisione in corso dell'Ordinanza tecnica sui rifiuti (OTR). Se la decisione del Consiglio degli Stati sulla mozione Fluri dovesse arrivare prima della consultazione sull'OTR, i regolamenti previsti nell'ambito della revisione dell'OTR dovranno essere nuovamente valutati.