Schweizerischer Gemeindeverband
Association des Communes Suisses
Associazione dei Comuni Svizzeri
Associaziun da las Vischnancas Svizras
Insieme per comuni forti
 
 
1
2
3

No alla fuorviante e dannosa iniziativa «A favore del servizio pubblico»

L’ACS condurrà la campagna di voto contro la dannosa iniziativa popolare «A favore del servizio pubblico» assieme al Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB).

L’iniziativa chiede tra l’altro che nelle prestazioni di base le aziende vicine alla Confederazione, come la Posta, Swisscom e le FFS, non perseguano utili e rinuncino alle sovvenzioni dall’interno. Con questo, invece di rafforzare il servizio pubblico come promesso dal suo titolo fuorviante, l’iniziativa lo danneggerebbe in maniera massiccia. «Per i comuni un buon servizio pubblico rappresenta un fattore decisivo in termini di concorrenzialità del luogo. Per garantire anche in futuro la qualità delle nostre prestazioni di base, le aziende devono mantenersi flessibili e innovative e poter reagire alle esigenze mutanti», afferma Reto Lindegger, direttore dell’ACS. La SAB e l’ACS hanno costituito un comitato per il «no» politico, composto di note personalità di tutti i principali partiti nazionali. Dopo il Consiglio degli Stati, nella sua sessione appena conclusa anche il Consiglio nazionale ha respinto all’unanimità l’iniziativa.