Schweizerischer Gemeindeverband
Association des Communes Suisses
Associazione dei Comuni Svizzeri
Associaziun da las Vischnancas Svizras
Insieme per comuni forti
 
 
1
2
3

Abitazioni secondarie: garantire rapidamente la certezza del diritto

L'ACS accoglie favorevolmente la Legge sulle abitazioni secondarie presentata dal Consiglio federale. Ciò che stava più a cuore all'Associazione è stato accolto. Ora è importante che la legge venga trattata rapidamente in Parlamento, in modo da garantire la certezza del diritto.

L'ACS nel complesso è soddisfatta della Legge sulle abitazioni secondarie approvata dal Consiglio federale il 19 febbraio e ora sottoposta al Parlamento. Ciò che le stava più a cuore è stato contemplato. L'ACS è stata rappresentata nei gruppi di lavoro che hanno elaborato il disegno di legge e di ordinanza, e ha preso posizione anche nell'ambito della procedura di consultazione. Il disegno di legge accorda grande rilevanza alla tutela delle abitazioni esistenti. Le abitazioni che già esistevano, o la cui autorizzazione era già passata in giudicato il giorno in cui l'iniziativa è stata accolta, possono essere destinate, liberamente, a un nuovo uso. Questa garanzia dei diritti acquisiti è una questione centrale per l'ACS. Inoltre, l'ACS approva espressamente che, nel rispetto di severi requisiti, in monumenti architettonici protetti e in edifici tipici di un sito e di un paesaggio si possano creare nuove abitazioni secondarie con «letti freddi». Infatti, molte periferie di piccoli comuni nell'area alpina sono caratterizzate da edifici di economia rurale che, in seguito al cambiamento strutturale dell'agricoltura, non possono più essere utilizzati e minacciano di deteriorarsi. Dal punto di vista dell'ACS è importante che la Legge sulle abitazioni secondarie venga presto discussa dal Parlamento federale. L'ACS constata che, dall'accoglimento dell'iniziativa sulle abitazioni secondarie in data 11 marzo 2012, predomina una grande insicurezza, in particolare nelle aree montane. Ora è necessario garantire rapidamente la certezza del diritto ed evitare così ulteriori danni economici per i comuni.